MONDO @ Team Velocisti Italiani dello Stadio Nebiolo


Durante gli allenamenti dell’estate 2018, sei velocisti italiani, campioni nelle rispettive discipline, hanno provato le nuove piste di atletica MONDO e lo hanno fatto al buio, senza sapere su quale modello stessero correndo. Obiettivo: selezionare la migliore superficie per gli allenamenti professionistici. La scelta unanime è ricaduta su Sportflex Super X 720 K41, studiata per allenamenti intensivi e capace di rispondere alle esigenze di assorbimento degli urti e di ritorno di energia degli atleti che vedono in una pista performante il migliore alleato per la vittoria.

Durante gli allenamenti intensivi, i professionisti di alto livello devono disporre delle migliori soluzioni, che comprendono anche superfici performanti, ma confortevoli. Ma cosa rende una pista così?

Per capirlo, negli anni, abbiamo ascoltato atleti professionisti che si allenano quotidianamente sulle nostre superfici e, sulla base delle loro richieste, abbiamo messo a punto nei laboratori MONDO nuovi prototipi che raggiungessero valori ottimali di assorbimento degli urti, ma mantenessero lo stesso comportamento biomeccanico delle piste da competizione.

Nell’estate 2018, abbiamo quindi proposto a Federico Cattaneo, Massimiliano Ferraro, Davide Manenti, Diego Marani, Diego Aldo Petterossi e Wanderson Polanco di provare le nostre nuove piste, al buio, per trovare insieme la soluzione ideale per i loro allenamenti.

 

QUATTRO PISTE PER SEI ATLETI

La location scelta è stata lo Stadio Nebiolo al Parco Ruffini di Torino: lì, abbiamo montato quattro piste identiche per dimensioni (m 1,22 x m 30) e impatto estetico, una accanto all’altra, e abbiamo chiesto agli atleti di provarle per un mese durante i loro allenamenti intensivi, testando in particolare lo sprint sui 20 metri per ogni pista e compilando, al termine del periodo di prova, un questionario di gradimento.

Le domande del questionario avevano lo scopo di evidenziare come gli atleti percepissero il comportamento elastico e biomeccanico della superficie e quale tra le diverse proposte sembrasse loro più adatta per svolgere le ripetute.

Le piste selezionate coprivano l’intero range di assorbimento degli urti consentito dalla IAAF, dal 35% al 48%, ma agli atleti non è stato fornito alcun dettaglio sulle prestazioni e sulla destinazione d’uso delle diverse superfici.

“Ho calcato alcune piste MONDO nella mia carriera professionistica e su tutte ho percepito ottime sensazioni: prestative, non causano dolori e sono perfette anche per gli allenamenti”, ci ha detto Federico Cattaneo, Medaglia d’Oro alla 4x100 dei Giochi del Mediterraneo 2018.

 

SPORTFLEX SUPER X 720 K41, LA SCELTA DEFINITIVA PER L’ALLENAMENTO INTENSIVO

Gli atleti del Team Velocisti dello Stadio Nebiolo conoscevano già le superfici MONDO, per averle utilizzate durante gli allenamenti o durante le competizioni nazionali e internazionali.

Le risposte al questionario, che comprendeva domande sule impressioni percepite relativamente al ritorno di energia, alla deformazione verticale, al confort e alle prestazioni, hanno confermato i risultati di laboratorio: Sportflex Super X 720 K41 offre agli atleti la combinazione perfetta di confort e performance.

Gli atleti professionisti e di alto livello desiderano allenarsi sul manto da competizione e svolgere le ripetute e l’allenamento intensivo su una versione più confortevole della stessa superficie.

Sportflex Super X 720 offre maggior confort e assorbimento degli urti, ma lo stesso comportamento biomeccanico di Sportflex Super X 720 K39: le due superfici possono quindi essere installate una a fianco all’altra nella stessa struttura di allenamento (e competizione), creando un impianto con aree dedicate alle esercitazioni atletiche e all'allenamento intensivo.