Environmental Product Declaration (EPD): MONDO certifica le sue pavimentazioni sportive con la Dichiarazione Ambientale di Prodotto

Nel 2020 MONDO ha completato la certificazione EPD per tutte le sue pavimentazioni sportive in gomma indoor, sia per centri fitness che per impianti multisport.

MONDO ha scelto di certificare le proprie pavimentazioni in gomma per impianti sportivi indoor con la Dichiarazione Ambientale di Prodotto per offrire dati integrativi a ogni utente interessato ai prodotti (progettista, architetti, designer e tecnici) e per consentire a ogni professionista di compiere una scelta consapevole, che abbraccia criteri oggi fondamentali, come la sostenibilità e la tutela ambientale.

L’aver conseguito la Dichiarazione Ambientale di Prodotto è per MONDO sinonimo dell’impegno continuo nei confronti dei propri clienti. Il fine ultimo è continuare a migliorare e a innovare, per vincere nuove sfide in termini di sostenibilità e rispetto dell’ambiente.

Scopriamo di più su questo importante documento.

Che cos’è l’Environmental Product Declaration (EPD)?

L’Environmental Product Declaration (EPD), la Dichiarazione Ambientale di Prodotto, è una certificazione volontaria valida a livello internazionale che analizza come e quanto un prodotto impatta sull’ambiente, durante il suo intero ciclo di vita.

Come si presenta l’EPD?

La dichiarazione EPD è costituita da un documento di report che raccoglie i dati riferiti alle ripercussioni di un prodotto sull’ambiente in tutte le sue fasi di vita, a partire dall’estrazione della materia prima necessaria alla fabbricazione fino alla lavorazione e produzione, passando poi per packaging, logistica, utilizzo e riciclo. La Dichiarazione EPD viene sviluppata da tecnici esterni e indipendenti rispetto all’azienda commissionatrice. Tutta la documentazione viene prodotta nel rispetto degli standard ISO (International Standards Organizations) 14040, 14044 e 14025.

Qual è l’obiettivo dell’EPD e come viene elaborato?

La Dichiarazione Ambientale di Prodotto non è una scheda di valutazione, bensì una raccolta preziosa di informazioni tecniche sulla sostenibilità di un prodotto e sul suo impatto ambientale. Basandosi su standard internazionali ben definiti, l’EPD permette di comunicare queste informazioni in modo completo, accurato, verificabile, non ambiguo. L’EPD è uno strumento utile a designer, architetti, progettisti e professionisti che fornisce informazioni ormai indispensabili per un’accurata scelta di prodotto e di fornitore.

Il documento di Dichiarazione Ambientale di Prodotto riporta i dati ricavati dal processo di LCA (Life Cycle Assessment). Il processo consiste nel raccogliere le informazioni più rilevanti, delineare un modello completo dell’intero ciclo di vita del prodotto e calcolare i dati risultanti.

In che cosa consiste la Valutazione del Ciclo di Vita (LCA)?

La Valutazione del Ciclo di Vita o LCA (Life Cycle Assessment) è un processo dettagliato che ha come obiettivo analizzare l’utilizzo delle risorse e le ripercussioni che tale utilizzo ha sull’ambiente, in ogni punto della catena di valore del prodotto.

Le fasi principali del LCA possono essere classificate come:

  • estrazione, lavorazione e trasporto della materia prima
  • lavorazione e realizzazione del prodotto
  • trasporto del prodotto al cliente
  • utilizzo del prodotto
  • trattamento del prodotto a fine vita, compresi riciclo e smaltimento

La Valutazione del Ciclo di Vita e il conseguente report EPD sono redatti nel rispetto di una rigorosa regolamentazione, le cui linee guida e i requisiti sono raccolti nelle PCR (Product Category Rules) sviluppate secondo standard ISO 14025.

La Valutazione del Ciclo di Vita calcola l’impatto ambientale di un prodotto considerando i suoi effetti sull’atmosfera, sull’acqua e sul suolo.

Perché fare e pubblicare una EPD?

Raccogliere le informazioni necessarie alla compilazione di un EPD permette al produttore di fotografare la propria performance ambientale e di stabilire il riferimento con cui valutare la propria sostenibilità

Pubblicare una EPD esplicita la volontà di comunicare le proprie performance ambientali in modo trasparente e di introdurre un processo di miglioramento progressivo.

Quanto tempo è necessario per elaborare una Dichiarazione EPD?

L’elaborazione di una Dichiarazione Ambientale di Prodotto può richiedere in media circa 6 mesi. La stesura del report finale è, infatti, solo l’ultima fase di un processo più articolato. UL, una delle aziende leader a livello mondiale in termini di sicurezza e azienda certificatrice EPD, ha sintetizzato il processo di elaborazione di un EPD in 6 punti:

  • Individuazione del documento PCR rilevante per la categoria prodotto coinvolta (da 1 a 12 mesi)
  • Esecuzione della Valutazione del Ciclo di Vita (LCA) nel rispetto del PCR (da 1 a 12 mesi)
  • Verifica del LCA (dalle 2 alle 4 settimane) Compilazione dei dati ambientali nel modello EPD Verifica dell’EPD (2 settimane circa)
  • Registrazione e pubblicazione del documento nel database UL SPOT®

Per quanto tempo è valida la Dichiarazione EPD?

La Dichiarazione Ambientale di Prodotto elaborata da UL ha una validità di 5 anni. Ogni azienda produttrice committente ha tuttavia il diritto di far elaborare nuove certificazioni anche prima della scadenza del documento EPD, per fornire informazioni sempre aggiornate in merito alla sostenibilità dei propri prodotti e all’impatto ambientale che il loro Ciclo di Vita comporta.

Vuoi conoscere maggiori dettagli sulle pavimentazioni MONDO che hanno ottenuto la Dichiarazione Ambientale di Prodotto? Contatta MONDO per parlare con un consulente tecnico-commerciale.