IN BREVE

Data di realizzazione: 2007
Superficie totale: 13.000 mq
Costo totale della costruzione: 14.546.000 dollari

Architettura sportiva
(USA)

Adiacente ad Anchorage, la città degli Stati Uniti più settentrionale, in Alaska, dove il clima subartico persiste da ottobre fino ad aprile, la Elmendorf Air Force Base è la sede di migliaia di militari. Intitolata in onore del pilota collaudatore, il capitano Hugh M. Elmendorf, la base è un vero e proprio rifugio nelle aspre condizioni atmosferiche invernali della regione.

SCARICA NEL FORMATO PDF

Se da un lato gli elementi naturali rappresentano una vera e propria sfida, la bellezza del paesaggio circostante contribuisce a riequilibrare la vita in questa isolata città. Tra il suono degli aeromobili che arrivano e che partono si avverte un profondo senso comunitario.

Il design unico dell'edificio centrale della base ha tratto ispirazione dal panorama a nord della linea di volo, caratterizzato da ampi spazi. Il porticato d'ingresso e il tetto dell'atrio richiamano l'angolo di volo nel momento del decollo dell'aeromobile, con il porticato che si estende sulla superficie per condurre gli ospiti ‘sotto la propria ala’ e poi dentro l'edificio.

Priorità assoluta: salute e fitness

La Elmendorf Air Force Base è anche un punto di incontro nonché zona fitness a disposizione del personale dell'Air Force e delle proprie famiglie, compresi i membri del quartier generale, di Alaskan NORAD Region (ANR), Joint Task Force-Alaska (JTF-AK), Alaskan Command (ALCOM), Eleventh Air Force (11 AF) nonché del 673rd Air Base Wing, del 3rd Wing, del 176th Wing e di altre unità qui dislocate. Durante i mesi invernali, tra i programmi del Fitness Club vi sono sia gli sport invernali all'aperto sia il training al chiuso.

In un'abbondante luce naturale, all'interno del Fitness Club sono presenti apparecchiature all'avanguardia per l'allenamento e ampi spazi colorati che collegano visivamente le varie attività e le persone. La vetrata dell'atrio che si estende dal pavimento al soffitto è come un faro luminoso che conduce le persone sotto la copertura protettiva dell'ala del porticato e all'interno dell'edificio. Questa accoglienza riveste un'importanza ancora più evidente nelle buie giornate invernali e in presenza di un clima rigido. Fonte di ulteriore ispirazione per l'allenamento sono inoltre i pavimenti colorati, decorati con audaci forme angolari, che creano un'allegra atmosfera in grado di aumentare l'energia delle persone che accedono alla struttura fitness.

Tutto nel design

Hastings and Chivetta Architects hanno progettato un invitante atrio nell'ingresso principale del complesso. Cogliendo perfettamente lo spirito del progetto, un fulcro emerge dalla struttura e circonda coloro che accedono alle connessioni spaziali. Luce naturale, vita, colore e attività riempiono lo spazio, mettendo in risalto la sua vivacità.

L'atrio a due piani dalla struttura aperta crea un'interazione tra persone e azione. Esso è collegato visivamente con le attività che si svolgono sulla pista da corsa, mentre le aree adibite agli esercizi al secondo piano si affacciano all'esterno e sugli uffici amministrativi. Questa parte del complesso ospita anche i controlli di sicurezza. Per accedere alla struttura, infatti, gli utenti devono oltrepassare un cancello connesso al contatore di registrazione degli accessi e gli uffici amministrativi.

Un'altra caratteristica del design unico dell'area adibita al fitness è la serie di piccole finestrelle che incorniciano le due sezioni rettilinee della pista da corsa. Mentre gli atleti corrono intorno alla pista, un sottile raggio di luce si muove in su e in giù, rafforzando la sensazione di movimento. Si ha la sensazione di correre in un edificio in cui sono state praticate delle aperture sulla parete che consentono ai frammenti di luce di penetrare e riflettersi sulla superficie. Concettualmente i membri dell'air force militare potrebbero immaginare una situazione di combattimento mentre si allenano.

Unire forze al fine di proteggere

Un'importante missione della Elmendorf Air Force Base è sostenere e difendere gli interessi degli Stati Uniti nella regione asiatica del Pacifico oltre che in tutto in mondo. Offrendo unità pronte per una difesa aerea a livello mondiale, la base è in grado di adempiere ai requisiti di prestazione e operazioni in atto secondo PACOM. Fin dall'estate 2010, la Elmendorf Air Force Base ha operato come parte della Joint Base Elmendorf-Richardson (JBER) insieme alla vicina Fort Richardson. Queste basi hanno ufficialmente lavorato in collaborazione seguendo le indicazioni della Base Closure and Realignment Commission, avendo sempre condiviso una posizione geografica pressoché uguale.

L'unità ospitante presso la JBER è il 3rd Wing. In veste di unità principale e maggiore all'interno della Eleventh Air Force, il 3rd Wing allena e prepara uno stormo di testa della Air Expeditionary Force composto da 6.900 membri e aeromobili F-15C/D, E-3B, C-17, F-22A e C-12F/J.

Cura del territorio

Oltre a tutelare la sovranità del paese, la JBER è responsabile della gestione e della protezione di circa 30.000 ettari di terreno circostante. Nell'ambito del Programma ambientale, sono quattro le sezioni che hanno preso l'avvio, ovvero: pianificazione e conservazione ambientale, qualità ambientale, risanamento ambientale e prevenzione contro l'inquinamento.

L'area incontaminata è l'habitat della fauna locale, ma è anche aperta al personale della base e al pubblico per scopi ricreativi all'aria aperta. Al fine di garantire la totale conformità della JBER ai requisiti di qualità ambientale, il programma ambientale monitora costantemente qualsiasi violazione nell'utilizzo delle sostanze, quali ad esempio rifiuti e materiali pericolosi, olio esausto e qualità malsana dell'aria. Sono inoltre stati fatti sforzi aggiuntivi al fine di rimediare ad eventuale inquinamento provocato da passate operazioni. Questo garantisce il risanamento del territorio e riduce il rischio per la salute degli esseri umani.

Progetti Simili