IN BREVE

Inizio lavori: giugno 2014
Inaugurazione campo: gennaio 2015
Filamento campo sintetico: 4Nx
Altre soluzioni Mondo: Sedute Novanta/5, tabellone Club 45

Architettura sportiva
(Switzerland)

Avere una struttura all’avanguardia di cui andare fieri e un campo da calcio sul quale poter sempre giocare, anche durante la brutta stagione, senza infortuni. Il sogno di ogni società sportiva oggi è realtà grazie alle soluzioni Mondo.

SCARICA NEL FORMATO PDF
“Siamo tutti molto contenti. Adesso, che piova o non piova non ha più importanza: si gioca con qualsiasi condizione ambientale”, Carlo Burà, direttore dell'AC Taverne

Cambiare per sopravvivere

Nata nel 1950 l’Associazione Calcio Taverne ha visto nel corso degli anni aumentare il numero di utenti della propria struttura sportiva: si è passati dai 15 tesserati del primo anno di attività agli attuali 200 giocatori (suddivisi nelle categorie Elite, Allievi e Scuola Calcio). Con un’attività in piena espansione, la società del Canton Ticino ha dovuto fare i conti con la dura realtà di una struttura datata e non più in grado di garantire il corretto svolgimento dell’attività sportiva al suo interno, in particolare durante le partite di calcio, disputate su un campo spesso impraticabile. “La situazione che si era creata non era più sostenibile, con il campo provato, oltre che dalle condizioni climatiche avverse, anche dall'intensa attività di tutti gli utenti del centro, compresa una squadra di Prima Divisione e una di Terza Divisione. La scelta è stata tra cambiare e passare a un campo sintetico oppure chiudere o cercare la fusione con altre società vicine”, spiega Carlo Burà, direttore dell'AC Taverne. In una situazione del genere, si decise che l’unica soluzione fosse la ristrutturazione dell’intero centro sportivo: oltre al campo sono state rifatti le tribune e lo spogliatoio ed è stato installato un nuovo tabellone elettronico segnapunti; una scelta coraggiosa che ha portato l’AC Taverne a poter vantare oggi un campo di gioco all’avanguardia e una struttura sportiva di cui andare fieri.

Un progetto sofferto

Il progetto che ha portato al rinnovo del centro sportivo dell'AC Taverne risale al 2011. In un periodo di crisi economica non fu facile trovare una soluzione che permettesse il finanziamento di un progetto sportivo, scelta che a molti cittadini sarebbe potuta sembrare uno spreco di denaro pubblico. La situazione si sbloccò quando si giunse all'approvazione in consiglio comunale del testo di una convenzione tra AC Taverne e il Municipio di Taverne, con l'intento di adeguare il centro sportivo e aprirlo alla comunità: la convenzione comporta per il comune un contributo trentennale di 85.000 franchi annui, che l’AC Taverne riceve  per il proprio investimento nel rifacimento del campo da calcio e delle altre infrastrutture. Dopo l'approvazione del progetto, è arrivato anche il contributo da parte dello Sport Toto (ente paragonabile al CONI italiano), per un ammontare di circa il 25% del costo complessivo dell'opera.

Nessuno come Mondo

Ottenuto il finanziamento, l’AC Taverne ha potuto affidarsi a un referente come Mondo, che è stata in grado di garantire la realizzazione in breve tempo di una struttura di altissimo livello e un campo sintetico senza paragoni: l’azienda è l’unica al mondo a produrre tutti i componenti del sistema (filo, manto, materassino), in modo da assicurarne una risposta costante nel tempo e la perfetta armonia nel rispetto della resa prestazionale. “È stato un processo lungo, ma alla fine siamo riusciti a concludere l'operazione e a creare un ottimo campo sportivo. Mondo ci è venuta incontro anche sul fattore spese, perché non potevamo permetterci di fare un debito sopra le nostre possibilità.”, ricorda Carlo Burà.

Una struttura di cui essere fieri

Inaugurato nel gennaio 2015, l’impianto dell’AC Taverne è oggi un vero e proprio gioiello. “Attualmente non esiste nel Ticino un campo simile a questo”, commenta il geometra Vincenzo Ceraudo, direttore dei lavori. È incredibile vedere l'effetto che il manto sintetico Mondo fa su chi lo vede per la prima volta. “Faccio questo lavoro da 45 anni e posso affermare che il monofilamento 4Nx ha avuto un forte impatto sulla gente del posto e chiunque abbia visitato il campo. Tutti sono rimasti molto colpiti in generale dal lavoro che abbiamo compiuto. Un'opera del genere, con un manto così, non si era ancora vista da queste parti”, continua Vincenzo Ceraudo. Molto soddisfatti i dirigenti dell'AC Taverne, che ora si trovano a gestire un centro sportivo che non ha più nulla in comune con quello precedente ai lavori. “Sembra un piccolo stadio in stile inglese, è davvero molto bello. Credo che anche il Comune sia orgoglioso di avere un vero centro e non più la struttura che c'era prima. Prima della ristrutturazione, quando mi capitava di andare nei cantoni interni della Svizzera e vedevo gli altri centri sportivi, provavo vergogna al pensiero di dover mostrare il nostro campo”, commenta Carlo Burà.

Una struttura al servizio della comunità

Molto soddisfatti sono i cittadini di Taverne, anche coloro che non praticano sport. Per venire incontro alle esigenze di tutta la popolazione, infatti, è stato deciso che la nuova struttura dell’AC Taverne possa essere utilizzata dalle vicine scuole durante le ore di ricreazione e che possa ospitare attività anche extra sportive nel corso dell’anno. Tra gli aspetti più apprezzati dalla comunità c’è anche la totale sicurezza e atossicità del campo sintetico, grazie al granulo ecocompatibile dell’intaso Mondo, una garanzia per l’utilizzo del campo anche da parte dei bambini.

Il fattore tecnico e quello estetico

Nel rifacimento del centro sportivo si è tenuto conto anche del fattore estetico. In tal senso, la cosa che appare evidente a chi visita il campo per la prima volta è il colore del filamento 4Nx, che fa apparire il manto sintetico come se fosse naturale. L’estetica ha avuto il suo peso anche nella scelta delle sedute Mondo Novanta/5 per le nuove tribune: la possibilità di scegliere il colore dei seggiolini ha permesso di “dipingere” le tribune con i colori sociali dell’AC Taverne, il giallo e il nero. Oltre all’aspetto, un ruolo fondamentale ha avuto la risposta tecnica della nuova struttura, in particolare del campo: grazie al materassino prefabbricato FTS (che garantisce una risposta elastica costante e omogenea) e all’intaso prestazionale Ecofill (prodotto con granuli termoplastici non riciclati e non vulcanizzati, privi di Pe o PP, con perfetta curva granulometrica che ne assicura una risposta prestazionale maggiore rispetto ad altri intasi) il campo sintetico prodotto e installato da Mondo permette di sviluppare un’azione di gioco naturale, con la stessa sensazione al piede che si avrebbe su un campo in erba naturale in perfette condizioni.

Giocare con qualsiasi clima

Una delle caratteristiche essenziali che i vertici della società sportiva hanno già potuto apprezzare del campo sintetico Mondo è la sua resistenza alle intemperie. Dovendo affrontare condizioni climatiche avverse, il campo deve garantire non solo una lunga resistenza all’intensa attività degli utenti del centro, ma anche alla pioggia e alla neve. “È ovvio che con un campo sintetico serva del tempo ai giocatori per prenderci la mano, ma siamo tutti molto contenti. Adesso, che piova o non piova non ha più importanza: si gioca con qualsiasi condizione ambientale”, commenta Carlo Burà. Finiti i lavori, la trasformazione è apparsa spettacolare, e oggi l'AC Taverne sarebbe in grado di ospitare anche partite della Prima Lega svizzera, come confermato dal collaudo del campo sintetico effettuato non dall'ente cantonale ma da quello federale. Un successo che è stato raggiunto anche grazie all’aiuto di Mondo. “Il rapporto è stato ottimo. I rappresentanti di Mondo si sono mostrati molto disponibili e aperti al dialogo. Hanno capito le priorità e le esigenze di una piccola società come la nostra”, commenta Carlo Burà.

In attesa della certificazione FIFA

Il campo sintetico è stato inaugurato verso la metà di gennaio, quando ha ottenuto l'approvazione dalla federazione calcio svizzera. L'inaugurazione ufficiale sarà a giugno 2015, quando verrà chiesto il certificato FIFA: per ottenere il certificato FIFA 2 STAR, infatti, bisogna aver giocato sul campo almeno 5/6 mesi. Per ottenere la certificazione FIFA, oltre alla normativa EN, è necessario che tutto il sistema venga attestato per verificare che l’impianto rispetti determinate regole di certificazione. Solo ottenuta la certificazione FIFA un campo può ospitare partite disputate tra squadre delle più alte categorie.

Non solo il campo sintetico

I lavori di ristrutturazione del centro sportivo dell'AC Taverne non hanno riguardato solo il campo da calcio. Altre soluzioni Mondo sono state installate, come ad esempio le sedute modello Novanta/5, con i colori della società (giallo e nero), sulle nuove tribune da 304 posti a sedere. Mondo ha fornito tutte le attrezzature sportive, comprese le porte da calcio per le partite a 7, 9 e 11, e le panchine per le riserve, da sei posti per i bambini e da tredici posti per gli adulti. È stato installato anche un tabellone elettronico Mondo modello Club 45, pensato per il calcio. Una parte importante dei lavori ha riguardato l'installazione di spogliatoi prefabbricati, con tutte le infrastrutture. All'interno del centro è stato realizzato anche un piccolo ristoro, una buvette con 40 posti a sedere. Oltre alle infrastrutture sportive, è stata costruita una recinzione con tredici cancelli, di cui undici pedonali e due accessibili da automezzi, per permettere l'ingresso di ambulanze. La struttura è stata dotata di un nuovo impianto elettrico, con quattro torri faro e altri sedici fari, ognuno di 230 lux.

Progetti Simili