IN BREVE

Struttura: Stadio di atletica leggera

Inaugurazione: 19 ottobre 2018

Superficie totale impianto: 17.000 m2

Capacità: 7.500 spettatori

Costo complessivo: 23 milioni di euro

Architettura sportiva
(France)

Nel 2017, Miramas, comune delle Bocche del Rodano, è stato dichiarato "Capitale europea dello sport".

Nel 2018, con lo stadio Miramas Métropole del tutto nuovo, la città si è concessa un nuovo complesso di atletica leggera tra i più importanti d'Europa.

SCARICA NEL FORMATO PDF

Dopo 10 anni di politica sportiva innovativa ad opera del comune di Miramas, la città ha potuto inaugurare il fiore all'occhiello del suo arsenale sportivo: lo Stadio Miramas Métropole, il 3° stadio più grande d’Europa di atletica leggera. Con il suo anello da 200 m a 8 corsie, realizzato con una superficie MONDO, le sue pedane per salti e la sua area per i lanci, lo stadio ha molto da offrire ai cittadini e agli atleti della regione e non solo. E questo senza citare una sua caratteristica unica al mondo: un anello di riscaldamento da 330 m sotto le tribune, con 120 m di corsia lineare.

Tre giorni di inaugurazione

Lo stadio ha aperto le sue porte per la prima volta venerdì 19 ottobre 2018, per tre giorni di inaugurazione. I primi che sono venuti a sfidarsi in occasione degli incontri sportivi "Usépiades" sono stati 1.200 studenti della regione. Emozionati, alcuni studenti del liceo sportivo della città si sono concessi un primo giro della pista.

Incentrato sull'atletica leggera, l'evento di sabato 20 ottobre ha visto 400 giovani atleti – esordienti, ragazzi e cadetti – gareggiare nei primi 1.000 m.

Il meeting di apertura è stato coronato dalla presenza della primatista europea dei 100 m e campionessa mondiale della staffetta 4 x 100 m, Christine Arron.

La domenica 21 ottobre ha permesso alle famiglie e ai cittadini di partecipare a numerosi workshop sportivi, ma non solo… Questo terzo giorno d'inaugurazione ha messo in luce il ricco di potenziale dello stadio. Oltre ai workshop di basket o rugby, i visitatori hanno potuto partecipare a workshop sportivi per le persone con disabilità, a giochi virtuali e ad attività di introduzione all'arrampicata. La giornata si è conclusa con una dimostrazione delle cheerleader della città, accompagnate dalla banda municipale.

Un impianto di massimo livello

Terzo stadio di atletica leggera in Europa, lo Stadio Miramas Métropole ha tutte le carte per attrarre atleti e sportivi amatoriali. Dotato di eccellenti condizioni termiche ed acustiche, questo stadio è anche ricoperto da una doppia membrana che protegge gli impianti dalle intemperie e filtra i raggi UV, per ottenere un’illuminazione naturale senza rischiare di essere abbagliati. Due pedane per il salto con l'asta, due per il salto in lungo, una per il salto in alto, uno spazio per il lancio del peso, ecc. Ogni cosa è predisposta per ospitare numerose discipline.

Il pezzo forte rimane l'anello di 200 m – con 6 corsie – e il rettilineo centrale di 60 m – a 8 corsie. Dotata di una superficie MONDO Sportflex Super X 720 spessa 13,5 mm – la stessa dei Campionati del mondo di Londra 2017 – la pista assorbe gli urti, restituisce l'energia e consente agli atleti di risparmiare le forze e di evitare lesioni.

Grandi nomi dello sport insieme all'appuntamento

Dal 16 al 17 febbraio 2019, lo stadio ha debuttato con il Campionato di Francia Élite. La sfida degli organizzatori: far arrivare degli atleti per testare e far conoscere l'elevata qualità di questo giovane stadio. "Abbiamo dato l'opportunità di sfruttare una data che era libera nel calendario delle competizioni, il genere di data che tutti gli allenatori cercano per i propri atleti in quanto arriva prima delle grandi competizioni" [come i Giochi Olimpici di Tokyo], spiega Patrice Ouvrier-Buffet, direttore tecnico dello stadio. Circa 600 atleti erano presenti all'incontro, e lo stadio non ha deluso. "In indoor, di più non si può fare. […] Qui, posso fare 110 m di ostacoli al coperto, cosa generalmente impossibile: semplicemente perché tutto questo non esiste da nessun'altra parte! Gli atleti che si alleneranno qui sono fortunati: saranno nelle migliori condizioni per migliorare le proprie prestazioni.", sostiene Pascal Martinot-Lagarde, campione europeo dei 110 m di ostacoli all'aperto.

Con gli sportivi sia professionisti che amatoriali, lo stadio ha superato il suo esame. La strategia sportiva della città sembra stia chiaramente funzionando. Frédéric Vigouroux, sindaco di Miramas, ne è soddisfatto: "L’apertura dello Stadio Miramas Métropole ha segnato un ulteriore passo avanti nella volontà di fare di Miramas un Campus per le professioni sportive".

Progetti Simili