IN BREVE

Anno di fondazione: 1893
Numero di iscritti: 32.415
Spesa complessiva del progetto: 4,3 milioni di dollari
Superficie del campo: 13.935 mq
 

Architettura sportiva
(USA)

Diane Dahlmann potrà anche venire da Chicago, ma è indubbio che possiede la tipica puntigliosità che notoriamente contraddistingue la gente del Missouri. Proprio questa dedizione per la qualità ha determinato la decisione di sostituire la superficie ormai usurata del campo ricreativo Stankowski. La sostituzione ormai completata del manto erboso del Mizzou's rec department (il Dipartimento ricreativo dell'Università del Missouri) rappresenta una storia "esemplare" per i colleghi dei college e delle università dell'intera nazione.

SCARICA NEL FORMATO PDF

Le strutture ricreative della Università del Missouri

Il campo così tanto sfruttato ha rappresentato un argomento scottante al campus negli ultimi anni. "Il vecchio manto erboso, in realtà, era già usurato due o tre anni prima rispetto al momento in cui abbiamo avuto la possibilità di sostituirlo", spiega la Signora Dahlmann. "Gli studenti, indubbiamente, erano consapevoli delle condizioni del campo e hanno preteso a gran voce che venisse sostituito con il manto erboso artificiale commerciale migliore sul mercato".

Il campo Stankowski è ubicato strategicamente al centro del Mizzou's Columbia Campus. Gli studenti provano un senso di appartenenza nei confronti del campo, che si può ben comprendere:esso appartiene realmente a loro. Il campo, infatti, fa parte del dipartimento ricreativo dell'università piuttosto che dei dipartimenti di atletica e educazione fisica.

Attività sul campo

Dal mattino fino a tarda sera, è possibile vedere studenti sul campo che svolgono attività che vanno dalle partite amichevoli di calcio e flag football al frisbee e footbag. Esso rappresenta anche un luogo in cui gli studenti possono dare sfogo alla loro energia o semplicemente fare due tiri con la palla. L'attività sul campo parte quasi tutte le mattine alle 5:30, quando cominciano gli allenamenti della ROTC e le luci non si spengono fino all'una di notte. Alcuni tentativi di chiudere prima, messi in atto, sono stati accompagnati dalle grida di protesta degli studenti.

La voce degli studenti

Per la Signora Dahlmann era importante che gli studenti avessero voce in capitolo nella scelta della superficie da utilizzare. "Abbiamo visitato diverse installazioni, abbiamo confrontato i prodotti e portato qualche campione affinché i nostri studenti potessero vederli e darci il loro contributo. Sicuramente, con Mondoturf, hanno fatto a mio avviso la scelta più ovvia".L'installazione è stata completata entro la prima settimana di luglio e tutti sono pienamente soddisfatti. In un campus di quasi 30.000 studenti, la Signora Dahlmann non ha sentito una sola lamentela. "Francamente, gli studenti pagano le rette e tutto ciò di cui ho bisogno sono i loro commenti entusiasti". Gli studenti si sono posti il problema dell'ambiente? “Se hai un prodotto che si chiama Ecofill®, esso parla da sé.

Ancora più importante è però il fatto che la superficie è risultata essere più fresca di qualsiasi altra superficie dotata di tipi diversi di riempitivo, per cui anche questo ha rappresentato un punto in più a favore”. Ora, anche le critiche al fatto di giocare su una superficie logora o che non drena l'acqua in maniera adeguata sono svanite.

Mizzou raggiunge il suo scopo

I campi nuovi sono costosi e alcuni scettici si sono chiesti come la squadra alla Mizzou sia riuscita a raggiungere il proprio scopo in tempi così duri. Quando la Signora Dahlmann ottenne l'incarico, a Dicembre 1997, nel campo Stankowski era appena stato installato un nuovo manto erboso artificiale. Nonostante questo, “ho continuato a fare pressioni sulla Divisione per le questioni studentesche, per far sì che venissero letteralmente messi da parte 100.000 dollari l'anno. Mi è stato detto che non potevo avere intenzione di fare una cosa del genere e io ho risposto: 'No, invece ce l'ho, ritengo di avere un dovere morale ed etico di mettere i soldi da parte'.” Ed è esattamente ciò che ha fatto, risparmiando dai 100 ai 200 mila dollari l'anno: “è così che quando è arrivato il momento di sostituire il vecchio manto erboso, avevamo 1,5 milioni di dollari da parte pronti per finanziare il progetto”.
Il fatto di avere il campo installato e di avere ospitato una serie di eventi sportivi estivi, oltre alle Missouri Special Olympics (Olimpiadi speciali del Missouri), rende la Signora Dahlmann una donna felice. “Il mio è il lavoro da sogno di tutti i responsabili dell'attività ricreativa del campus”. La potete prendere in parola: la University of Missouri, grazie alle sue strutture ricreative, è stata classificata al "primo posto a livello nazionale".

Progetti Simili