XI GIOCHI SUDAMERICANI
Cochabamba 2018

Lo Stadio GAMC Parque de la Torre di Cochabamba è stato il palcoscenico perfetto per le performance di atletica, quando 3 record continentali, 27 nazionali e 24 record di competizione sono stati battuti durante l'11a edizione dei Giochi Sudamericani

Lo Stadio GAMC Parque de la Torre, che ospita una pista MONDO, è stato il primo stadio della Bolivia a ottenere la certificazione IAAF Class I, per ospitare competizioni nazionali e internazionali.

Ecco la testimonianza ufficiale rilasciata da Alvaro Caprirolo C., responsabile per le infrastrutture e l'equipaggiamento del Giochi: "A nome del governo municipale autonomo di Cochabamba e dell'XI edizione dei South American Games Programme Cbba 2018 siamo lieti di esprimere i nostri sinceri ringraziamenti alla società MONDO Spa per la produzione e l'installazione delle due piste per lo stadio di atletica leggera della nostra città. Le stesse hanno fatto da palco per le gare di atletica della XI edizione dei Giochi Sudamericani, con grande successo. Voglio ringraziare tutto il team messo a disposizione da MONDO Spa per il loro impegno, supporto e collaborazione; che è risultato vitale, per tradurre in realtà questo grande desiderio: avere due piste di atletica certificate IAAF, rispettando tutti i requisiti tecnici e qualitativi. Ancora una volta va all'azienda MONDO la nostra gratitudine per aver contribuito al successo dello sviluppo dell'XI Giochi Sudamericani Cochabamba 2018.

Tutti gli atleti che hanno partecipato agli 11esimi Giochi Sudamericani hanno commentato positivamente l'impianto e dimostrato entusiasmo per la nuova pista.

 "Mi piacerebbe poter venire a vivere qui a Cochabamba, per potermi allenare su questa pista ogni giorno".
Narcisa Landazuri, medaglia d'oro nei 100 m femminili.

"La pista è davvero veloce  e lo stadio molto bello", ha detto il panamense Alonso Edwards dopo il suo record di competizione di 10.01.
" Sono felicemente sorpreso di vedere uno dei migliori stadi del Sud America e spero ci sia presto un altro meeting, per poter tornare".

"È la pista più veloce del Sud America, qualcosa di cui essere davvero orgogliosi! Sto discutendo con il mio Coach e la mia famiglia per trovare un modo per poter venire qui ad allenarmi e studiare" ha commentato Fernando Copa, medaglia d'oro nei 400 m maschili con 47"12.